3 Step per pelle abbronzata, radiosa e duratura

Tintarella da “prugna secca”?
No GRAZIE!
Ecco 3 Step pelle abbronzata ma SANA!


Buongiorno!!! 

Oggi niente review, ma solo qualche semplice consiglio sperimentato sulla mia pelle!
Volete i “miei” 3 step per una pelle abbronzata ma estremamente radiosa?

Per chi mi segue da tempo sa che ciò che mi spinge a scrivere su un blog è pura passione, le scoperte, le esperienze le riporto qui come un diario, quindi ciò che state leggendo non è un manuale medico ma semplici consigli di un’amica di penna.

Sin da bambina sono sempre stata una vera patita dell’abbronzatura, se in oriente la pelle candida è simbolo di beltà per me la regola vale al contrario, ma come per tutte le cose non amo l’esagerazione, quindi lo scenario al quale sto pensando non è Carlo Conti ma più che altro Milla Jovovich in Laguna Blu ehehehe


Step 1

La prima esposizione al sole deve essere graduale.

La cosa migliore sarebbe esporsi per poco e non nelle ore cruciali, per esempio se volete iniziare da 10 e lode, il sole delle 17:00 è perfetto! 

Non starò qui a consigliarvi la protezione solare da mettere, lo sapete già da voi, bisogna proteggersi dal sole, la protezione serve, quindi usatela, anche perché se vi bruciate, tutti gli step non serviranno a nulla.

Ma facciamo un passo indietro, l’avete fatto lo scrub? Noo?

Quindi forse prima dello step 1 c’è


Step Zero:

Prepara la palle all’esposizione solare.

Il giorno prima fai un bello scrub, non serve essere aggressivi, movimenti circolari, lenti e in ogni angolo del corpo. Comunque se questa pratica dello scrub la inizi a fare già qualche settimana prima è meglio!

Eliminando le cellule morte l’abbronzatura si attaccherà meglio e la pelle sarà molto più radiosa, non vedrai un color ambrato e spento ma una carnagione sana e radiosa.
Questo vale per tutti i tipi di pelle. Lo scrub è la chiave.

Qui sotto ti lascio qualche scrub con il quale mi sono trovata divinamente, questi sono pronti da comprare, ma potrete “copiare” le materie prime utilizzate e rifarli voi in casa.

P.s. Vi consiglio Scrub a base oleosa, poi vi spiego il perché.

  • Alma briosa Scrub Caffe (corpo, ottimo sui glutei)
  • Amatè Scrub Vaniglia (perfetto per viso, collo e decoltè)
  • Apiarium Scrub Corpo (hanno fragranze ottime, molto prodotto e tanto olietto dentro)
  • Esmeralda Gommage (leggermente più delicato di altri ma molto nutriente, lascia la pelle gommosa)

step 2

Il post mare/piscina/sole

Abbiamo visto nello step 1 che non serve iniziare con esposizioni in orari con sole allo zenit ma una volta tornati a casa che si fa?

Bisogna lavarsi, entriamo quindi in doccia e solo con acqua eliminiamo sabbia, sale, cloro, sudore. 

Chiudiamo l’acqua e su pelle bagnata applichiamo un po’ di olio/crema, lo so che non avete ancora usato il sapone ma ora vi dico tutto.

Si presuppone che dobbiate ancora lavarvi i capelli (intanto bagnateli), quindi c’è tempo, applicando questa mistura nutriente sul corpo, daremo il tempo alla pelle di riprendersi un attimo dalle ore di esposizione.

Se siete solite prendere il sole a casa vostra, nel vostro giardino per esempio (terrazzo per chi vive in città), potete pure pensare di fare questo step prima della doccia.

Vi bagnate con il tubo e vi applicate un olio/crema/burro su pelle bagnata L’IMPORTANTE è SPOSTARSI DA SOTTO IL SOLE. Vi impaccate d’olietto e vi bevete un te freddo all’ombra!

Ma torniamo alla doccia, avete la pelle bagnata e applicato un prodotto unto, un olio che non vi è piaciuto per odore, consistenza o che ne so, oppure potete scegliere una crema/burro corpo che non sapete come smaltire, magari perché troppo nutriente o anche in questo caso con una fragranza lontana dai vostri gusti, qualcosa che pure se va “sprecato” non è la fine del mondo (ovviamente CON INCI VERDE).

Applicando questa pozione nutriente su pelle bagnata, le darete la possibilità di riprendersi qualche minuto dallo stress dei raggi solari, parola d’ordine IDRATARE.

In questo momento che siete belle oleate e con i capelli bagnati, potete passare allo step Shampoo, non importa che l’acqua scorre sulla pelle del corpo, se non sfregate con sapone il prodotto untuoso non va via.

Al momento del balsamo applicate il tutto sui capelli, li appuntate sulla testa con un mollettone e vi dedicate nuovamente al corpo. L’attesa renderà il balsamo ancora più idratante e anche i capelli ringrazieranno (Gioia non divagare, pensa al corpo non ai capelli)! 

Con un bagnoschiuma bio DELICATISSIMO (quelli poco schiumosi), passate al vostro consueto momento “insaponamento”.

Ora terminate la doccia lavando via il balsamo dai capelli e bagnoschiuma.


Step 3

Lenitevi e idratatevi

Se lo step sopra non vi ha convinto, perché non credete alle mie parole o perché avete bambini e tutto questo tempo a disposizione “proprio no” o per voi è un consiglio troppo “sprecone”, va bene!
Ma lo step IDRATAZIONE post doccia è necessario SEMPRE!!! sia che voi abbiate fatto lo step 2, che boicottato, il 3 è d’obbligo!

Now, su pelle leggermente umida applicate una buona crema dopo sole, mi raccomando che sia bella lenitiva e idratante. Non fate le pigrone, la pelle abbronzata per essere bella/sana e duratura deve essere curata, quindi non mettete creme super leggerine che dopo un secondo sono sparite!
Avete preso il sole e la pelle è arida, quindi prediligete prodotti ricchi!

Potete usare anche un mix fatto al momento di gel d’aloe e olio di cocco è super!


Scrub oleoso, perchè???


Vi ricordate quando mi ho detto di prediligere scrub oleosi, ecco il meccanismo è sempre quello, per avere una pelle bella e abbronzata le cose fondamentali sono 3:

  1. Eliminare le cellule morte con scrub*
  2. Idratare/nutriere successivamente con oli/creme/burri
  3. Esporsi al sole senza esagerare (con protezione solare)La sera prima di andare al mare SCRUB e CREMA.
    Tornati dal mare IDRATARE, NUTRIRE E LENIRE!

    *Lo scrub se a base oleosa aggiunge ancora più nutrimento alla vostra pelle, permettendovi così di mettere subito dopo una crema corpo leggera.


Vi starete chiedendo ma ogni quanto posso fare lo scrub???


Dipende. . .

Sicuramente è meglio iniziare una settimana prima dell’esposizione al sole. (io faccio lo scrub corpo tutto l’anno massimo ogni 10 giorni, 7 è meglio ridursi poco prima della vacanza è uno sbatti perchè la pelle sarà spessa e opaca COME NON MAI).

Se avete la pelle arrossata dal sole non avvicinatevi minimamente allo scrub!
Non serve a nulla stressare la pelle, coccolatela.

Comunque io direi di alternare scrub potenti (base di sale/zucchero/caffe) con qualcosa di più delicato da poter fare in mezzo alla settimana (la farina d’avena è perfetta per fare scrub delicati, ma anche i dischetti di spugna di loofah sono ottimi, soprattutto sul viso/collo/decoltè/braccia)


Accortezza Abbronzatura Viso:

Se ci fate caso, in questo post ho citato poche volte il viso, perchè secondo me, questo, ha bisogno di accortezze differenti.

Il giorno prima della vostra prima esposizone al sole fate uno scrub che si sente, tipo quello Amatè alla vaniglia è perfetto!

Successivamente per mantenere la pelle abbronzata radiosa, vi consiglio di usare tutte le sere (al momento dello struccaggio/detersione) un dischetto di Loofah, io uso solo quelli di “Cose della Natura” (li predo su “EccoVerde” 3 costano meno di 4€).

Il dischetto se usato con una leggera pressione è perfetto per mantenere la pelle pulita, priva vi accumuli di sebo/sudore e al tatto sarà liscissima.
Il dischetto elimina le cellule morte senza essere minimanete aggressivo!!!

IMPORTANTE!
Se per qualsiasi ragione la pelle del vostro viso è arrossata dal sole, bruciata o irritata evitate il dischetto, perchè seppur molto delicato non mi sento di consigliarlo su una pelle “danneggiata”.
Meglio applicare un prodotto lenitivo o addirittura fare una bella maschera in tessuto tenuta precedentemente 10 minuti in frigorifero.

Gyada Cosmetics ha appena lanciato 8 nuove maschere viso in tessuto e una di queste è LENITIVA!


Consiglio per evitare che l’abbronzatura vada via a macchie:

Spesso la gente ha timore di “lavarsi bene” perché poi l’abbronzatura va via” e quindi noti queste pelli maculate per nulla gradevoli.

Accade questo perché se la pelle in superficie è morta, tramite sfregamento va via, soprattutto in estate che è spesso sudata e umida.
Quest’azione può avvenire in spiaggia giocando, oppure quando si sta facendo il bagno, asciugandosi con l’asciugamano, in poche parole quella pelle se è morta in qualche modo se ne andrà, che tu lo voglia o no! Quindi con sè porterà via cellule morte e anche un leggero strato di tintarella.

Con l’abbronzatura questo cambio di pelle del tutto naturale, si nota molto di più, ma è un meccanismo che avviene a prescindere.

Lo scrub, le spugne in loofah sono la soluzione, eliminano le cellule morte in modo uniforme, quindi non abbiate paura e vi prego esfoliate la pelle, perché tanto, abbronzarsi sulla pelle morta non ha senso!
Meglio fare uno scrub in più e poi prendere subito dopo il sole, che non fare mai scrub per paura di “prendere la tintarella” e poi vedersi le braccia e il decoltè maculati, sembrerà solo sporco accumulato e diremo addio all’obiettivo “pelle radiosa”.


Una pelle veramente idratata manterrà l’abbronzatura per molto tempo e soprattutto una pelle che si è esposta in modo corretto al sole, non avrà ricevuto “traumi” quindi non si spellerà, rimanendo bella e ambrata.

Quindi gli step sono semplici, non vi sto dicendo nulla di nuovo, lo so, ma credetemi che avere fretta di abbronzarsi non aiuta, se l’abbronzatura arriva veloce, andrà via veloce!


Le ore migliori per prendere la tintarella:


Io trovo il sole delle 16:30 il migliore, ancora meglio quello delle 17:00, con questo non dico di andare al mare tardi, ma non serve a nulla fare le lucertole dalle 12:00 alle 16:00, oltre a soffrire il caldo starete dando uno shock alla pelle, lo so che la crema solare scherma i raggi, ma non scherma il calore, la pelle si seccherà tantissimo nelle ore più calde e invece di risultare radiosa sembrerà opaca e rinsecchita e noi non vogliamo l’effetto “prugna secca”.

Nelle ore calde il bagnetto è ovviamente consentito anzi doveroso (occhi a cuore al sol pensiero), in quel modo vi starete comunque sottoponendo a dei raggi potenti (quindi vi abbronzerete tanto, attente a non bruciarvi), sarei una pazza a dirvi non fatevi il bagno delle 13:00, i miei sono consigli per avere una pelle radiosa non per passare delle vacanze tristi :P.

Ovviamente mettete il solare giusto e scegliete Creme solari BIO, siiii assolutamente BIO perchè oltre alla nostra pelle dobbiamo preoccuparci del SACRO Mare, non inquiniamolo (ulteriormente) sennò tra qualche anno la preoccupazione non sarà la tintarella.

Prendiamoci cura del nostro mare, non inquiniamo, non lasciamo schifezze plasticose in spiaggia che poi volano in mare e soprattutto non spalmiamoci sostanze inquinanti che distruggono la fauna acquatica!

Link a tutti gli ingredienti dannosi da EVITARE


RICAPITOLANDO: Mattina presto e tardo pomeriggio, orari TOP!

Se avete una pelle molto scura potete pensare di usare le ore calde successivamente, solo dopo aver preso una bella tintarella, ma sempre meglio esposizioni corte e non prolungate, godetevi anche il venticello sotto l’ombrellone.


Vacanze Wild??


Forse qualcuna si starà chiedendo e se mi faccio la vacanza in barca? 

Se ti fai questo tipo di vacanza non ti meriti i miei consigli, sappi che ti invidio tantissimo ahahahah!

Scherzo! Forse. =P

La barca ha un altro approccio, è molto Wild quindi la cosa fondamentale è SPALMATI con SOLO spf 50 e fallo con i giusti intervalli senza aspettare troppo tempo, se non hai un tendalino dove ripararti nelle ore calde, portati parei, magliette e soprattutto un bel capello a falda larga!!!

Se non tornate spesso in porto ma restate in rada (ti odio ancora di più) lava via il sale dalla pelle e metti tanta crema dopo sole (scegli prodotti estremamente Bio e con Attivi all’interno nelle prime posizioni) deve essere ricca e tanto nutriente e poi? Poi respira l’aria di mare e goditi la tua vacanza wild e sti cazzi dell’abbronzatura! <3


N.b.

Il sole se preso in modo corretto fa benissimo, proteggiamoci nel modo giusto con la protezione, ma non dimentichiamoci che il sole è fondamentale per la nostra salute.
Se avete un terrazzo a casa, prendete una sedia e state sotto il sole 10 minuti tutti i giorni, io lo faccio, soprattutto verso le 18:00 in estate, mentre in inverno passo 15/20 minuti della mia pausa pranzo al sole, scrivo qualche messaggio al cellulare e mi godo quel tepore rilassante.


Spero che queste quattro chiacchiere calde e salate vi abbiano tenuto compagnia!!

Ora non mi resta che andare al M. . .  ah no ancora niente mare per me. Sigh

Buone Vacanze <3
Gioia

  

One Reply to “3 Step per pelle abbronzata, radiosa e duratura”

  1. Anche io faccio la doccia “scaglionando” gli step, trovo sia molto più parsimonioso in termini di tempo e gestione delle risorse. Bello questo post…peccato che ora vorrei essere in barca -.-‘ …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.